0%

corsi

Normativa

Codex Alimentarius

Le fonti normative riguardanti il settore oeicolo sono molteplici. A livello mondiale non esiste una uniformità di norme, ma esiste il CODEX ALIMENTARIUS che è l'nsieme di regole e di normative elaborate dalla Codex Alimentarius Commission

La Normativa

La Normativa

Le fonti normative riguardanti il settore oeicolo sono molteplici.

A livello mondiale non esiste una uniformità di norme, ma esiste il CODEX ALIMENTARIUS che è l'nsieme di regole e di normative elaborate dalla Codex Alimentarius Commission, commissione istituita nel 1963 alla FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations) in collaborazione con l’ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’ (OMS) che ha quale fine la protezione salute dei consumatori e assicurare la correttezza degli scambi internazionali di tutti i prodotti alimentari.

In particolare nel settore oleario opera il CONSIGLIO OLEICOLO INTERNAZIONALE che è una organizzazione intergovernativa unica al mondo, che riunisce i produttori, i consumatori e gli operatori del settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola.

Il COI ha i seguenti scopi:

- Favorire la crescita del commercio internazionale dell’olio di oliva e delle olive da tavola;

- Fissare e aggiornare le norme commerciali;

- Adoperarsi per il miglioramento della qualità.

Le decisioni del COI hanno valore di coordinamento e suggerimento per le norme di cui gli Stati o le Comunità di Stati vogliono dotarsi.

Per quanto riguarda l'Europa è la COMUNITÁ EUROPEA a dettare le regole generali riguardanti le definizioni, le caratteristiche e la commercializzazione degli oli di oliva.

Ogni Stato appartenente ad essa ha poi la facoltà di emettere norme ma non devono essere in contrasto con quelle europee e non devono in alcun modo limitare la libera circolazione delle merci europee sul territorio comunitario.

Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una clausola di esclusione di responsabilità. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, si provvederà a correggerli. L'ONAOO non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda le informazioni contenute nel sito.

Food and Agricolture Organization World Health Organization

Codex Alimentarius

Il Codex Alimentarius è un insieme di regole e di normative elaborate dalla Codex Alimentarius Commission, una Commissione (suddivisa in numerosi comitati) istituita nel 1963 dalla FAO e dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Scopo precipuo della commissione è proteggere la salute dei consumatori e assicurare la correttezza degli scambi internazionali.

CODEX STANDARD FOR OLIVE OILS AND OLIVE POMACE OILS →
Normativa COI

Normativa COI

È una norma che definisce una serie di criteri fisico-chimici per le denominazioni degli oli di oliva e di sansa citate dall'Accordo internazionale e fissa i criteri qualitativi e di purezza propri ad ogni denominazione.

ANALISI CHIMICA E SENSORIALE →
STANDARD COMMERCIALE →
Unione Europea

Unione Europea

La normativa della COMUNITA' EUROPEA è composta da tre tipologie di atti:

- regolamenti che sono come leggi nazionali, tranne per il fatto che si applicano in tutti i paesi dell'Unione europea,

- direttive che definiscono principi generali, ma per essere applicate devono prima essere recepite nell'ordinamento nazionale dei diversi paesi,

- decisioni che regolano questioni specifiche e si applicano soltanto a una determinata persona od organizzazione.

Nella legislazione della COMUNITA' EUROPEA sono due i regolamenti specifici attualmente in vigore, che peraltro sono stati modificati nel corso degli anni più volte da altri regolamenti.

Di seguito viene riportata la verisone:

Regolamento (CEE) n. 2568/91 della Commissione dell'11 luglio 1991 relativo alle caratteristiche degli oli d'oliva e degli oli di sansa d'oliva nonché ai metodi ad essi attinenti.

Attestati Conseguiti

Italia

La NORMATIVA ITALIANA attualmente in vigore è composta da più norme di diversa origine. Sono vigenti norme, anche di vecchia data, mai abrogate o modificate e pertanto da osservare.

Pertanto abbiamo:

- norme promulgate prima della nascita della Comunità Europea, che ha emanato ed emana regolamenti comunitari validi su tutto il territorio della stessa Comunità.

Queste norme non hanno perso efficacia in quanto non sono in contrasto con i regolamenti UE;

- norme emanate a seguito della pubblicazione dei regolamenti europei nei casi in cui sia previsto.

R.D.L. 15 ottobre 1925, n. 2033, art. 20

"Repressione delle frodi nella preparazione e nel commercio di sostanze di uso agrario e di prodotti agrari"

Legge 13 novembre 1960, n. 1407

"Norme per la classificazione e la vendita degli oli di oliva"

Legge 24 luglio 1962 n. 1104

"Divieto di esterificazione degli oli di qualsiasi specie destinati ad uso commestibile"

Decreto Legislativo n. 225 del 30 settembre 2005

"Recante disposizioni sanzionatorie in applicazione del reg. CE 1019/2002 sostituito successivamente dal reg. CE 29/2012

Legge 7 agosto 2012 n. 134 (Art. 43, comma 1 ter)

"Caratteristiche olio italiano e PANEL di assaggio"

Decr. Min. 23 dicembre 2013 pubblicato su G.U. 8 febbraio 2014

"Applicazione delle norme contenute nel Reg. Ce 229/2013 che mod il Reg UE 2568/1991"

Dec. Min: 18 giugno 2014 - pubblicato su G. U. 25 agosto 2014

"Criteri e modalità per il riconoscimento dei panel di assaggiatori"

O.N.A.O.O.

cos'è o.n.a.o.o.

L' Organizzazione Nazionale Assaggiatori Olio di Oliva, emanazione dell'Unione Italiana delle Camere di Commercio non è soltanto formazione ma, sempre da una posizione super partes ed ispirata a rigore scientifico, rappresenta un luogo di scambio, di esperienze, di dibattiti e di difesa della qualità degli oli d’oliva.

SCOPRI →